Strumenti Utente

Strumenti Sito


istituto_superiore_betty_ambiveri

Istituto Superiore Betty Ambiveri

L'ISTITUTO

Il nostro Istituto, sorto nel 1969-70 come scuola coordinata dell’I.P.C. “Galli” di Bergamo, nell’anno 1985-86 è stato ufficialmente intitolato alla figura femminile di Betty Ambiveri, importante esempio e punto di riferimento nella storia bergamasca del secolo scorso. Oggi l’Istituto è una realtà ormai da tempo affermata e consolidata nel bacino dell’Isola. Opera per il successo formativo di tutti gli studenti e le studentesse e si pone come obiettivo principale lo sviluppo armonico della personalità dei propri studenti, attraverso l’acquisizione di saperi e competenze, la maturazione di capacità critiche, creative, relazionali e di autonomia progettuale ed operativa, la consapevole interiorizzazione dei valori della convivenza civile e l’inserimento attivo e responsabile nel contesto ambientale, lavorativo e socio-culturale del territorio. Fondamentale è offrire pari opportunità di apprendimento e di sviluppo delle proprie attitudini, ridurre la dispersione scolastica e sviluppare e consolidare le alleanze educative e le sinergie con le famiglie e il territorio.

I punti di forza del nostro istituto possono essere così sintetizzati:

  • facilitare l'inserimento nella scuola agli studenti delle classi prime;
  • favorire l’acquisizione di saperi e competenze attraverso l’individuazione del percorso formativo della classe e del singolo alunno da parte del Consiglio di Classe;
  • comprendere e soddisfare in modo prioritario le esigenze, esplicite e non, degli allievi e delle famiglie;
  • essere un centro di servizi per il territorio per quanto riguarda l’istruzione, la formazione e l’orientamento;
  • eseguire il monitoraggio periodico del grado di soddisfacimento e delle esigenze degli allievi;
  • far scoprire e consolidare negli studenti la capacità di auto-orientamento e di autovalutazione;
  • operare nel pieno rispetto dell’ambiente, della salute e della sicurezza, in accordo con le norme nazionali ed europee;
  • curare la comunicazione con le famiglie.

Percorsi di studio Tecnico/Professionale

ISTRUZIONE TECNICA E PROFESSIONALE

Istituto Tecnico Tecnologico Articolazione Meccanica e Meccatronica

L’identità degli istituti tecnici si caratterizza per una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell’Unione europea, costruita attraverso lo studio, l’approfondimento e l’applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico ed è espressa da indirizzi correlati a settori fondamentali per lo sviluppo economico e produttivo del Paese, con l’obiettivo di far acquisire agli studenti, in relazione all’esercizio di professioni tecniche, saperi e competenze necessari per un rapido inserimento nel mondo del lavoro e per l’accesso all’università e all’istruzione e formazione tecnica superiore. (art. 2 comma 1 del regolamento recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico degli istituti tecnici”). Nel nostro Istituto è presente: “Articolazione Meccanica, Meccatronica”

Manutenzione Ed Assistenza Tecnica

I percorsi degli Istituti Professionali sono parte integrante del sistema dell’ istruzione secondaria superiore e sono finalizzati al conseguimento di un diploma quinquennale. L’identità degli Istituti Professionali è caratterizzata dall’integrazione tra una solida base di istruzione generale e la cultura professionale, che consente agli studenti di sviluppare i saperi e le competenze necessari ad assumere ruoli tecnici operativi nei settori produttivi e di servizio di riferimento. Il Diplomato nell’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica possiede le competenze per gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione e collaudo relativamente a piccoli sistemi, impianti e apparati tecnici. Le sue competenze tecnico-professionali sono riferite alle filiere dei settori produttivi generali (elettronica, elettrotecnica, meccanica ed altri) e specificamente sviluppate in relazione alle esigenze del territorio.


ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (IEFP)

Percorsi Triennali Di Qualifica

  • Operatore elettrico
  • Operatore meccanico

Nell’ambito della progettazione formativa dei percorsi in DDIF di tutti i percorsi IeFP, l’oggetto di riferimento fondamentale è costituito dalla competenza, intesa come “comprovata capacità di utilizzare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e personale” ( “Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla costituzione del Quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente 23 aprile 2008”) Le competenze di base, definite da Regione Lombardia con D.D.G. n. 9798 del 24 ottobre 2011, costituiscono riferimento per la progettazione formativa dei tre anni del corso. Tuttavia, nei primi due anni del corso, il piano formativo dei percorsi IeFP si sviluppa in coerenza con le competenze di base dell’obbligo di istruzione, in riferimento al decreto ministeriale 22 agosto 2007, n.139.

Percorsi Quarto Anno Di Diploma Professionale

  • Tecnico per l’Automazione Industriale

Il Tecnico per l’automazione industriale interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, contribuendo - in rapporto ai diversi ambiti di esercizio - al presidio del processo di automazione industriale attraverso la partecipazione all’individuazione delle risorse strumentali e tecnologiche, la predisposizione e l’organizzazione operativa delle lavorazioni, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività nell’ambito della progettazione e dimensionamento del sistema e/o dell'impianto, dello sviluppo del software di comando e controllo, attinenti l'installazione del sistema e/o della loro componentistica meccanica, elettrica, pneumatica ed oleodinamica, la taratura e regolazione dei singoli elementi e del sistema automatizzato nel suo complesso.


PRESENTAZIONE PROGETTO "MEMORY SAFE"

Progetto “Memory Safe” progetto_memory_safe.pptx

Allegati:

requisito minimo PowerPoint 2010


PROGETTO "MEMORY SAFE" CLASSE 3ATM (1°Gruppo)

Progetto “Memory Safe” classe 3ATM progetto_memory_safe_3atm.pptx

  • Presentazione della Classe (foto)
  • Presentazione del progetto da parte degli studenti (video)
  • Lezione in classe tenuta dal RSPP aziendale su: Analisi dei fattori di rischio e Misure di prevezione e protezione applicabilili (foto e video)
  • Lezione introduttiva e Visita aziendale (foto e video)
  • Lezione conclusiva in classe su: Analisi fattori di rischio rilevato e relative azioni correttive (foto e vdeo)

requisito minimo PowerPoint 2010


STIMA DEI RISCHI CLASSE 3ATM (1°Gruppo)

Analisi del rischio - Addetto linea di pressofusione stima_dei_rischi.pptx

  • Informazioni generali
  • Criteri di valutazione dei rischi
  • Tipologie dei rischi
  • Analisi attività lavorativa
  • Attività esercitata
  • Valutazione dei rischi e interventi migliorativi

requisito minimo PowerPoint 2010


PROGETTO "MEMORY SAFE" CLASSE 3ATM (2°Gruppo)

Progetto “Memory Safe” classe 3ATM progetto_memory_safe_3atm_2gruppo.pptx

  • Presentazione della Classe (foto)
  • Presentazione del progetto da parte degli studenti (video)
  • Lezione in classe tenuta da un Tecnico Aziendale (foto e video)
  • Visita aziendale con relativa discussione in aula su: Analisi fattori di rischio e relative azioni correttive (foto)

requisito minimo PowerPoint 2010


STIMA DEI RISCHI CLASSE 3ATM (2°Gruppo)

Analisi del rischio - Addetto alla gestione di un'isola robotizzata di lavorazione meccanica stima_dei_rischi_rono.pptx

  • Informazioni generali
  • Criteri di valutazione dei rischi
  • Tipologie dei rischi
  • Analisi attività lavorativa
  • Attività esercitata
  • Valutazione dei rischi e interventi migliorativi

requisito minimo PowerPoint 2010


PROGETTO "MEMORY SAFE" CLASSE 4AMA

Progetto “Memory Safe” classe 4AMA presentazione_fbm_2003.pptx

  • Presentazione del progetto da parte degli studenti (video)
  • Lezione in classe (foto)
  • Visita Aziendale (foto)
  • Intervento del manutentore (foto e video)
  • Analisi fattori di rischio

requisito minimo PowerPoint 2010


istituto_superiore_betty_ambiveri.txt · Ultima modifica: 2016/09/22 20:04 da russo